Una pastasciutta semplice e gustosa, con zabaione salato al Pecorino Toscano DOP e guanciale

Dici zabaione e subito pensi a qualcosa di dolce, magari da servire al cucchiaio o da utilizzare come accompagnamento per qualche specialità della tradizione. C’è però la variante salata di questa crema che ha una sua dignità culinaria e che, in molti casi, ci può regalare piatti da inserire, senza dubbio, nell’olimpo delle prelibatezze culinarie.

Oggi parleremo di una di queste eccezioni salate. Lo zabaione, in questo caso, è reso sapido da una generosa grattugiata di Pecorino Toscano DOP stagionato. Il piatto che vi presentiamo oggi, infatti, è una pastasciutta allo zabaione salato al Pecorino Toscano Dop e guanciale.

La sapidità delicata del Pecorino Toscano DOP

Si può subito aprire una parentesi dedicata proprio alla sapidità del nostro condimento. Una sapidità equilibrata, non invasiva, ma nello stesso tempo decisa e che dà carattere all’intera ricetta. È il nostro Pecorino Toscano DOP stagionato a dare queste caratteristiche, facendo il suo dovere e presentandosi nella versione, meno consueta, di formaggio grattugiato, pronto ad amalgamarsi e a dare sapore e gusto allo zabaione.

Il segreto sta nella semplicità

Altra caratteristica della ricetta è la sua semplicità data da ingredienti di uso comune e dal grande valore nutritivo. Ci sono i tuorli di uovo, c’è il vino bianco secco, il burro, il nostro pecorino. E poi c’è la pastasciutta, araldo della tradizione culinaria italica. La preparazione, come potete vedere è in linea con la semplicità degli ingredienti e non servono tutor o chef stellati a darci manforte tra i fornelli. Bastano i consigli, chiari e preziosi, del nostro Gianluca De Carli di Cattivi Cuochi.

Il procedimento

Mettete una ciotola d’acciaio su di un pentolino per cuocere a bagnomaria, avendo cura che la ciotola non abbia diretto contatto con l’acqua ma che riceva solo il calore del vapore

Mettete tutti gli ingredienti (tuorli, Pecorino Toscano DOP, vino bianco secco, burro) nella ciotola e mescolate con una frusta da pasticcere delicatamente ma in continuazione, ci vorranno circa 5 minuti e il composto inizierà delicatamente ad addensarsi e diventare cremoso. Quando è denso togliete dal fuoco e continuare a mescolare.

Io utilizzo questa crema per condire la pasta saltata nella pancetta o nel guanciale, ma anche per accompagnare lo strudel salato

VOLETE SCOPRIRE LA NOSTRA RICETTA E ALTRE RICETTE A BASE DI PECORINO TOSCANO DOP?

La ricetta della pasta con zabaione salato al Pecorino Toscano DOP la trovate qui. Per scoprire altre idee sfiziose, semplici e originali, potete prendere spunto dal Blog di Cattivi Cuochi cliccando qui. Buon appetito!

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.