Quanto è buono il Pecorino Toscano DOP con le pere!

pecorino

Per secoli l’abbinamento Pecorino e pere ha rappresentato la colazione, e spesso anche il pranzo, di contadini e pastori. Un connubio testimoniato in Toscana anche dal detto popolare ‘Al contadino non far sapere quanto è buono il cacio con le pere’.

Oggi come ieri questo è uno degli abbinamenti più classici dei piatti freddi italiani, mai banale, capace di esaltare, con gusto e fantasia, antipasti e dessert, ma anche primi piatti delicati e originali. La pera, infatti, grazie alla polpa dolce caratterizzata da piccoli granellini, si abbina perfettamente con i formaggi dal gusto deciso come il Pecorino Toscano DOP stagionato. Se poi volete rendere il vostro stuzzichino freddo ancora più sfizioso e goloso aggiungeteci un po’ di miele e il gioco è fatto!

Curiosità dal mondo del food. Lo sapevi che in Italia esistono due tipi di pere con denominazioni geografiche? Sono la pera dell’Emilia Romagna IGP e la Mantovana IGP. In Emilia Romagna si coltiva il 65% delle pere italiane, quella IGP si produce nelle province di Modena, Ferrara, Bologna, Reggio Emilia e Ravenna.

Scopri tutti gli abbinamenti del Pecorino Toscano DOP!

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.