Cena veloce e semplice da preparare? Ecco la frittata di asparagi, prosciutto cotto e Pecorino Toscano DOP

Quante volte vi è capitato di tornare a casa, dopo una giornata intensa a lavoro, e aprire sconsolati il frigo per cercare qualcosa da mangiare? Quante volte di fronte agli scaffali quasi vuoti della dispensa vi siete chiesti: ‘E stasera che cosa cucino’? Ecco allora che possono venirvi incontro alcune ricette ‘salva cena’ per eccellenza a base di pochi ingredienti comuni e pronti in qualche minuto, come la frittata. Oggi vi proponiamo la versione ‘rinforzata’ di Fabio (foodblogger e aspirante chef) arricchita con asparagi, prosciutto cotto e Pecorino Toscano DOP. La frittata di Fabio è adatta a ogni stagione. Basta sostituire gli asparagi con verdure fresche (zucchine, spinaci) oppure con le patate o le cipolle.

  • La frittata è fatta!

La frittata è un piatto povero, veloce e versatile, adatto a chi ha poco tempo e poche idee ai fornelli. Bastano una padella antiaderente, un paio di uova (almeno 2 a persona), un filo di olio e qualche avanzo rimasto in frigo (dalle verdure ai formaggi freschi fino ai salumi). La sua versatilità e la possibilità di poterla gustare sia calda che fredda lo rendono un piatto da presentare come antipasto o secondo oppure come ingrediente per farcire un panino da portare durante una gita fuori porta o da mettere nel cestino dei picnic.

  • La frittata ‘light’ per chi vuole mantenersi in forma

Per chi non vuole rinunciare alla bontà della frittata senza dover ‘stressarsi’ con la bilancia il nostro consiglio è quello di cuocerla al forno e di usare le verdure al vapore. La frittata in questo modo diventerà un piatto unico ancora più sano e gustoso da accompagnare con un’insalata semplice.

Ti piace il Pecorino Toscano DOP? Scopri come usarlo in cucina

Sul sito del Pecorino Toscano DOP trovate alcune proposte sfiziose inviate da foodblogger italiani e internazionali. Una sezione del sito è, inoltre, dedicata alle idee che possono essere realizzate in cucina con il Pecorino Toscano DOP e che trovate all’interno dei nostri ricettari.

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.