Prepariamoci a un freddo inverno con un buon piatto di strudel salato

Ormai l’autunno e le sue brezze fredde hanno prepotentemente preso il sopravvento, offuscando il ricordo del mare e dei giochi sulla spiaggia

Le giornate si accorciano, le temperature diminuiscono e l’inverno inizia a bussare alla porta, portando con sé la voglia di piatti fumanti e sostanziosi, adatti a scaldarci ‘dentro e fuori’: dalle ministre di legumi alle zuppe di verdura, dagli stufati agli arrosti. Tra i dessert che non possono mancare nella stagione più fredda c’è senza dubbio uno dei must della cucina alto tesina: lo strudel di mele.

La ricetta che vi proponiamo si discosta un po’ dalla preparazione tradizionale e rende omaggio al Trentino Alto Adige e alla Toscana, mettendo insieme due eccellenze locali: lo strudel e il Pecorino Toscano DOP. Grazie alla fantasia di Luca, foodblogger di @Cattivicuochi potrete preparare una versione salata e molto meno scontata del classico strudel.

Dal dolce al salato lo strudel è per tutte le occasioni

Lo strudel è un piatto poliedrico che può essere sia dolce che salato, senza stravolgere o offendere nessuna tradizione centenaria. Ovviamente la versione più conosciuta è quella proposta dalla cucina Altoatesina, la quale, vanta una tradizione ultracentenaria. Proprio qui lo strudel si conferma come una delle pietanze più conosciute al mondo Non solo, ma può essere anche farcito come vogliamo. Nella nostra ricetta, per esempio, oltre al Pecorino Toscano DOP abbiamo usato speck, funghi e per insaporire anche un cipollotto fresco.

Un piatto semplice dal sapore deciso

Preparare lo strudel è semplice: unite in una ciotola l’olio di semi, acqua, sale e farina. Formate un impasto come per il pane e stendetelo su un piano per 10 minuti, lavorandolo con il polso fino ad ottenere un impasto elastico e liscio. Lasciatelo riposare un’ora avvolto con la pellicola e poi stendetela in maniera sottile. Se questa procedura vi sembrerà difficile, potrete utilizzare un impasto già pronto. Una volta pronto, tagliate il Pecorino Toscano DOP, lo speck, i funghi stendeteli per tutta la superficie e avvolgeteli chiudendo il rotolo con precisione. Infornate a 180° per 40 minuti, successivamente spennellate il vostro strudel con del burro ad intervalli di 10 minuti. Sfornate e lasciatelo raffreddare su una padella cospargendolo con il nostro Pecorino Toscano DOP. Adesso sarete pronti per assaporarlo, pensando di bivaccare in una splendida baita di montagna. Ma con il nostro Pecorino.

VOLETE SCOPRIRE LA NOSTRA RICETTA E ALTRE RICETTE A BASE DI PECORINO TOSCANO DOP?

La ricetta degli spaghetti alle cozze con il Pecorino Toscano DOP la trovate qui. Per scoprire altre idee sfiziose, semplici e originali, potete prendere spunto dal Blog di Buone Ricette cliccando qui. Buon appetito!

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche