Rispetto all’ultima edizione sono cresciuti gli incontri con gli operatori

Alla kermesse milanese ci siamo presentati con una nuova immagine che mette al centro la pecora

I cancelli che si aprono, la folla di persone che inizia a popolare i padiglioni e poi le luci, i rumori, i profumi delle centinaia, migliaia di prodotti in esposizione. Il grande rito laico del Tuttofood si è svolto anche in questo 2019, tra tante novità e tante speranze per un settore, quello del cibo di qualità, che si conferma un punto di riferimento e un motore di sviluppo per l’Italia.

Da Milano una spinta sempre più internazionale
L’evento milanese, che si è svolto dal 6 a 9 maggio, ha confermato il taglio internazionale della fiera ospitando importanti collettive da circa trenta Paesi e portando molti investitori stranieri interessati al mercato italiano del made in Italy e dell’agroalimentare.

Da Tuttofood con una nuova immagine per raccontare il Pecorino Toscano DOP
Anche per il Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP Tuttofood 2019 è stata una buona occasione per confermare la presenza la nostra presenza su scala nazionale e internazionale. Con lo spirito del nostro claim “Buono e dolce, ma si fa notare”, che abbiamo presentato con un’immagine rinnovata proprio in occasione dell’evento milanese. Un’immagine che mette al centro l’elemento che è l’inizio e il centro di tutta la nostra storia, la pecora, da cui arriva quella materia prima che rende il Pecorino Toscano DOP unico e irripetibile.

La forza del Consorzio è la collaborazione con i soci
L’augurio è che anche questo Tuttofood ci abbia dato la possibilità di trasmettere, attraverso tanti incontri, quelli che sono i valori alla base del nostro formaggio ormai riconosciuto, a livello nazionale e internazionale, come un’eccellenza del mondo caseario. Stando proprio alla kermesse milanese l’impressione è che questo trend positivo si stia mantenendo in crescita. Rispetto all’ultima edizione abbiamo registrato maggiori presenze al nostro stand e un grande interesse da parte di operatori, soprattutto esteri. Siamo soddisfatti perché questo è il risultato di un lavoro di squadra costruito con tutti i consorziati, che sono il cuore e l’anima della nostra realtà.

Sguardo al futuro per raggiungere nuovi importanti risultati
A proposito di consorziati, erano dieci quelli presenti in fiera, che hanno lavorato per quattro giorni a ritmi elevati, presentando i loro prodotti e raccontando il Pecorino Toscano DOP a buyer, imprese, appassionati. Archiviata l’edizione 2019 di Tuttofood continuiamo questa stagione di fiere e di appuntamenti convinti che il futuro possa riservare un posto importante al nostro formaggio nella partita che si sta giocando, a livello globale, per la promozione e la valorizzazione dei prodotti di qualità.

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche