Pasta fatta in casa ‘I love you’: i segreti degli gnocchi cacio e pepe

In tempi dove tutto corre veloce, molto spesso si ha voglia di dedicarsi ad attività manuali e creative che svuotano la mente dai problemi e dallo stress. E’ così che, anno dopo anno, sono tornati alla ribalta hobby considerati solo qualche tempo fa demodé: dal lavoro a maglia all’uncinetto fino al collezionismo.

La voglia di tornare a ‘fare con le proprie mani’ è arrivata anche in cucina con la riscoperta della pasta fatta in casa. Lavorare con le mani in pasta, tra uno sbuffo di farina e l’altro oltre che divertente è anche un modo per solleticare i ricordi del passato, legati alla spensieratezza dell’infanzia, quando nonne e mamme, in occasione del pranzo domenicale, portavano sulla tavola piatti semplici e genuini, rigorosamente preparati in casa. La ricetta di oggi ‘Gli gnocchi cacio e pepe’  vuole essere quindi un omaggio alla tradizione culinaria italiana e alla semplicità dei sapori di una volta.

  • Gnocchi: lavorateli a mano, ma senza esagerare

Cominciare è semplice, dare la giusta consistenza alla pasta più difficile. Per iniziare occorre lessare le patate, pelarle ancora calde, schiacciarle e disporle nella spianatoia insieme all’uovo e al sale. A questo punto il composto va lavorato a mano, senza esagerare, fino a ottenere una pasta morbida, facile da stendere con le dita per ottenere dei fili spessi almeno 2 cm. A questo punto lasciate riposare la pasta che andrà poi tagliata a tocchetti. Per trasformare un tocchetto in uno gnocco basterà far rotolare i piccoli pezzetti sui rebbi di una forchetta e il gioco sarà fatto. Fate cuocere gli gnocchi in acqua bollente e scolateli quando verranno a galla. Nel frattempo in una ciotola mettete 4 cucchiai di Pecorino Toscano DOP stagionato grattugiato e mescolateli con due cucchiai di acqua di cottura, fino a ottenere una crema non troppo densa. Scolate gli gnocchi e disponeteli sulla crema di Pecorino Toscano aggiungendo pepe in quantità e il formaggio rimasto.

  • Tre consigli per gnocchi ‘da favola’
  1. Cuocete le patate e pelatele subito
    Le patate vanno cotte con la buccia, meglio se al vapore, ma senza esagerare. Lessarle troppo significa togliere sapore. Quando saranno cotte sbucciatele subito una ad una, senza passarle in acqua fredda. Per non ustionarvi aspettate qualche minuto, ma non troppo!
  1. Impastate senza esagerare
    Per ottenere gnocchi morbidi è fondamentale che l’impasto sia lavorato poco e velocemente. Più si lavorerà, più collosi risulteranno gli gnocchi in cottura.
  1. Non scolateli in pentola, ma con la schiumarola
    Dopo averli cotti in abbondante acqua salata, aspettate che salgano a galla, prendeteli velocemente con la schiumarola senza usare il colapasta.

Ami cucinare? Prova le ricette con il Pecorino Toscano DOP

Vuoi conoscere i segreti degli gnocchi al Pecorino Toscano DOP? Guarda il video o leggi la ricetta. Sul sito del Pecorino una sezione dedicata al progetto  Il gusto di imparare con il Pecorino Toscano DOP” con tante ricette gustose e sfiziose rese uniche dalla creatività e dalla passione in cucina degli studenti dell’Istituto alberghiero “Leopoldo di Lorena” di Grosseto.

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.