Caseificio di Sorano: la tradizione nelle mani dei giovani

La storia ha scandito, sin dall’epoca etrusca, la vita degli abitanti di Sorano, uno dei preziosi borghi della Bassa Maremma, nel cuore della Toscana, dove il tempo sembra essersi fermato.

In questa terra di natura tufacea, pastori e allevatori hanno portato avanti nel tempo la loro attività, dall’agricoltura all’allevamento ovino, fino a farla diventare nei primi anni del Novecento la principale fonte di sostentamento per molte famiglie del luogo. Con l’affinarsi poi, in quegli anni, delle tecniche casearie, i pastori della zona sentirono il bisogno di unirsi in un’unica realtà per migliorare e incrementare la produzione e il lavoro di tutti.

  • La nascita del Caseificio di Sorano

Fu così che nel 1963, dall’intuito di 27 allevatori, nacque una delle prime cooperative dell’area maremmana: il Caseificio di Sorano, un polo che raccoglieva tutta la trasformazione e la produzione lattiero casearia del territorio. Un’impresa, quella della Cooperativa, compiuta con tanti rischi e sacrifici, che segnò l’inizio di una nuova epoca e la soluzione ideale per tramandare l’arte di fare il formaggio ancora per molte generazioni a venire. L’attività ebbe subito un riscontro positivo in tutto il territorio e, in pochissimo tempo, ai 27 allevatori fondatori se ne aggiunsero molti altri fino ad arrivare a oltre 600 soci negli anni ’70 e a diventare, con la successiva affermazione del marchio ‘Caseificio di Sorano’, una delle realtà economiche più importanti del Centro Italia.

  • La crescita del Caseificio 

A far crescere l’impresa maremmana fu poi il forte legame tra i pastori veterani e i giovani del luogo, che si avvicinavano a questo mondo per farne il loro mestiere. La vera svolta per il Caseificio arrivò con l’inizio della produzione di stracchino, del quale oggi è ancora l’unico produttore in Toscana, ma a cambiare le sorti della Cooperativa saranno gli anni dal 1998 in avanti.

Guardare al futuro per sviluppare la produzione

In quegli anni, il boom economico e l’industrializzazione dei prodotti erano il motore che muoveva l’Italia e la scelta del caseificio di mantenere una produzione casearia artigianale, in totale controtendenza con quel periodo, fu determinante per il futuro dell’azienda. Una scelta rischiosa, ma soprattutto coraggiosa, che porterà all’affermarsi di nuovi prodotti all’interno della produzione destinati a diventare il vero successo della realtà maremmana.

Scopri la seconda parte della storia all’articolo: Artigianalità e qualità: il Caseificio di Sorano e il Pecorino Toscano DOP

Scopri la terza parte della storia all’articolo: Caseificio di Sorano: “Il Pecorino Toscano DOP? Un biglietto da visita per chi ama la Toscana”

Dove comprare il Pecorino Toscano DOP del Caseificio di Sorano

Consorzio Caseificio di Sorano
Loc. La Fratta, 54 58010 Sorano (GR)
Tel. 0564/633002-633578 – fax 0564/633093
E-mail. info@caseificiosorano.it
www.caseificiosorano.it

FacebookTwitterShare
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.