Il Pecorino Toscano DOP punta su ricerca e innovazione per rispondere alle sfide del futuro

Dietro a un prodotto di qualità come il Pecorino Toscano DOP c’è sempre una lunga storia di tradizioni

Dagli Etruschi ai giorni nostri guardando al futuro. Il Pecorino Toscano DOP affonda le sue origini nella storia e la sua produzione è andata avanti nei secoli rispettando la tradizione e la cultura pastorale che lo aveva creato. Per ripercorrere le tappe di questa antica produzione e farne tesoro guardando ai prossimi anni, l’Accademia dei Georgofili ha aperto le porte della sua sede di Firenze a una giornata di ricerca e di incontri dedicati al formaggio che lega il suo nome alla Toscana, in collaborazione con le Università della regione e in compagnia di esperti del settore.

  • Ricerca e innovazione nel Pecorino Toscano DOP: i Quaderni dei Georgofili

Gli atti pubblicati come I Georgofili – Quaderni 2015-1, e intitolati “La ricerca e l’innovazione nel Pecorino Toscano DOP: i risultati ottenuti e le sfide per il futuro”, raccolgono i diversi contributi che vanno dall’educazione alimentare – con gli interventi di Marcello Mele ed Eleonora Bulleri sulle caratteristiche nutrizionali del Pecorino Toscano DOP in relazione al sistema di allevamento – allo studio sul latte e sui microrganismi di produzione del Pecorino Toscano DOP di Camilla Lazzi e Erasmo Neviani. Analisi e caratterizzazione del prodotto, invece, sono stati al centro degli interventi di Alessandro La Mantia e Anna Deluca, prima di lasciare spazio alle prospettive della Denominazione di Origine Protetta sul mercato con Giovanni Belletti e Alessandro Brazzini. Enrico Bonari e Alberto Mantino hanno chiuso la giornata concentrandosi sui sistemi foraggeri, l’ovinocoltura razionale e la conservazione del territorio nelle aree interne della Toscana.

pecorino toscano dop

  • Verso una nuova cultura alimentare

Quello che emerge dagli atti è anche un’azione globale in risposta al problema alimentare, per il quale, in molti Paesi, sono state elaborate strategie articolate in vere e proprie linee guida per una sana alimentazione, al fine di migliorare le abitudini alimentari dei consumatori e diminuire l’incidenza delle patologie citate nel convegno. Se il tipo di latte usato e la tecnica produttiva sono rimasti invariati, gli strumenti utilizzati, l’attenzione al miglioramento continuo della qualità, la cura dell’igiene hanno avuto uno sviluppo e un’importante evoluzione nei secoli. Durante la giornata dedicata al Pecorino Toscano DOP si è parlato anche dei produttori di latte e dei cambiamenti nella trasformazione in formaggio, un atteggiamento che va sempre di più verso una produzione che mette al centro la qualità igienico-sanitaria e organolettica del prodotto finito, per dare al consumatore il miglior Pecorino Toscano DOP possibile con una qualità costante nel tempo.

Volete sapere di più sulla produzione del pecorino Toscano DOP?

I Quaderni dei Georgofili vi aiuteranno ad approfondire le caratteristiche del prodotto e la sua storia.  Scarica il PDF degli atti qui

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.