Il Pecorino Toscano DOP alla conquista del Canada con il suo sapore unico

Il Pecorino Toscano DOP è sempre più presente nei mercati Oltreoceano e negli ultimi anni, dopo aver conquistato i palati americani, ha intensificato anche le attività promozionali in Canada contando sul prezioso supporto dell’ICE e della Camera di Commercio italiana in Ontario. Qui la figura di riferimento e di coordinamento è stata, ed è ancora per altri progetti in corso, Richard Bressan, Business Development Officer di ICCO, Italian Chamber of Commerce of Ontario, a cui abbiamo rivolto alcune domande dedicate al nostro formaggio per capire come si sta affermando sul mercato canadese puntando su target diversi.

  • Quando e come ha incontrato il Pecorino Toscano DOP?

Il Pecorino Toscano DOP è un formaggio italiano da intenditori. Non si trova su tutte le tavole ed essendo un prodotto di nicchia va ricercato e, soprattutto, va studiato. Nel mio caso ho sempre avuto il piacere di recarmi per qualche breve vacanza nella magnifica regione della Toscana, dove l’orgoglio per i propri prodotti è elevatissimo, tanto che in ogni ristorante o trattoria che si rispetti, nel tagliere misto non può mai mancare il Pecorino Toscano DOP fresco o stagionato. Come dicevo, appunto, questo è un tipo di formaggio che va ricercato proprio perchè è stato con il turismo che ho scoperto questa particolarità culinaria e tutti gli abbinamenti, sia nei piatti che con il giusto bicchiere di vino, mi sono stati insegnati dalle persone che trattano questo prodotto ogni giorno.

  • Quali progetti sono stati portati avanti?

Qui in Canada, precisamente nella provincia dell’Ontario, abbiamo gestito in collaborazione con il Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP un progetto che comprendeva una serie di attività in Italia e in Ontario, includendo un educational tour, momenti di promozione ed eventi di degustazione. E’ stata, inoltre, seguita una campagna di comunicazione tramite media specializzati, food bloggers e influencers locali.


L’attività è inziata con un tour in Toscana di quattro influencers e media molto conosciuti nel settore dell’agroalimentare canadese, che hanno visitato i luoghi e i caseifici in cui viene prodotto il Pecorino Toscano DOP. La delegazione era composta da Afrim Pristine (Cheese Boutique and Influencer); Jason Skrobar (Food Journalist per CTV News); Heidi Ruggier (CEO of Matte PR Agency) e Norah Claire Tansey (Food Expert City Line and CBC Radio).

Durante la permanenza, la delegazione ha potuto conoscere la tradizione e i metodi che caratterizzano un prodotto DOP (Denominazione di Origine Protetta). Grazie alla visita di allevamenti e caseifici e a pranzi e cene in ristoranti dei luoghi visitati si è compresa l’importanza della denominazione DOP e i motivi per cui un prodotto DOP si posiziona in maniera differente all’interno del mercato rispetto agli altri prodotti.

  • Quali sono stati i riscontri in Canada di questa prima iniziativa?

Essendo la delegazione composta da media, sono stati pubblicati svariati articoli e post sui social network a copertura del tour e delle cene di degustazione, per instillare nel lettore canadese quel senso di curiosità che poi lo ha portato alla partecipazione degli eventi di degustazione organizzati in Canada e a imparare cosa fosse il Pecorino Toscano DOP e come usarlo a tavola.

Come si sono svolti gli eventi di cui parla e chi hanno coinvolto?
Abbiamo selezionato quattro dei migliori ristoranti di cucina italiana nella città multiculturale di Toronto, sulle sponde del lago Ontario. A ogni cena è stato proposto un menù differente, studiato ad hoc dagli chef per far comprendere al consumatore canadese quanto gusto ed emozione può dare il Pecorino Toscano DOP se usato nella giusta maniera.

Oltre a far scoprire il prodotto durante le cene, abbiamo allestito nei punti vendita delle station dove il pubblico canadese poteva degustare il Pecorino Toscano DOP e acquistarne immediatamente un pezzo.

  • Quali sono stati i riscontri con i diversi target coinvolti?

Il riscontro in generale è stato molto positivo. Il canadese non conosceva affatto questo formaggio e chi lo conosceva, non lo usava nella maniera corretta. Le cene sono servite proprio a questo e tutte le persone che vi hanno partecipato hanno riproposto un menu simile ad amici e parenti, mentre per chi è proprietario di un locale o ristorante ha deciso di inserire a menu i piatti degustati con questo favoloso ingrediente. Anche le degustazioni e le promozioni nei punti vendita hanno avuto un grande successo. L’esempio migliore è stata la promozione a Cheese Boutique, gestito da uno dei partecipanti del tour in Toscana, Afrim Pristine, dove in sole tre ore sono stati venduti circa 1.500 dollari di Pecorino Toscano DOP.

  • Il Pecorino Toscano DOP piace ai consumatori canadesi? E come lo utilizzano maggiormente secondo lei?

Il consumatore canadese è una persona che ha voglia di scoprire e provare qualcosa di nuovo, dopodichè se questa novità lo colpisce, allora non può più farne a meno. Questo è successo nelle varie degustazioni previste dal progetto: tutte le persone che si avvicinavano chiedevano cos’era, se era Asiago, Provolone, qualcuno chiedeva che tipo di mucca lo producesse. Molte domande che nulla avevano a che fare con il Pecorino Toscano DOP, tanto meno con la Denominazione di Origine Protetta. Il nostro compito è stato quello di dipanare il più possibile i dubbi sulla storia del Pecorino Toscano DOP, mentre è stato il prodotto stesso a far innamorare definitivamente il consumatore.


Il canadese utilizza il Pecorino Toscano DOP tagliato a pezzi su un tagliere con frutta, miele, salse e un bicchiere di vino. Il concetto di aperitivo è ancora agli albori in Canada. Noi, come Camera di Commercio, abbiamo introdotto il concetto di “apericena” 3 anni fa e lo stiamo spingendo sempre di più con successo. Per ora diciamo che il canadese lo utilizza più che altro come antipasto oppure come dessert salato. Le varie combinazioni possibili all’interno di un piatto elaborato, come ad esempio un risotto, ritengo che siamo ancora molto distanti per quanto riguarda l’utilizzo casalingo, mentre nei ristoranti è già più facile trovare il Pecorino Toscano DOP perfettamente integrato in un menu.

  • Quali sono i prossimi progetti e iniziative per promuovere sempre di più il Pecorino Toscano DOP in Canada?

E’ già iniziato un nuovo progetto, con il nome di “Cut & Share”, della durata triennale e cofinanziato dalla Comunità Europea. Il suo obiettivo primario è aumentare la consapevolezza negli Stati Uniti e in Canada sui prodotti premium europei con Denominazione di Origine, in particolare Pecorino Toscano DOP e Prosciutto Toscano DOP.

  • Cosa prevede il progetto Cut & Share?

Il progetto comprende eventi come seminari, workshop, corsi di degustazione e promozione in grandi punti vendita nelle principali città degli Stati Uniti e del Canada. L’obiettivo è attrarre consumatori, acquirenti, distributori, chef, sommelier, esperti di cibo, media, influencer e opinion leader.


Il primo evento a cui Cut & Share ha partecipato è stato l’RC Show di Toronto che si è svolto dal 1° al 3 marzo, la principale fiera B2B di ristorazione in Canada dedicata alla promozione del cibo e delle bevande italiane con oltre 20 mila 000 professionisti dell’ospitalità, ristoratori, distributori e acquirenti. Il progetto viene promosso sui canali social Facebook e Instagram per migliorare l’atteggiamento positivo dei consumatori nei confronti del cibo europeo di alta qualità informando sia sulle caratteristiche che sui modi di consumare e gustare il Pecorino Toscano DOP.

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.