Il meglio del Made in Italy sulle tavole di tutto il mondo

Il Made in Italy continua a conquistare palati in tutto il mondo e cresce l’attenzione per la qualità dei nostri prodotti di qualità anche su nuovi mercati. Scopriamo insieme questo trend che ci consolida protagonisti a tavola

I dati diffusi da Coldiretti  nei giorni scorsi parlano di record storico per il Made in Italy agroalimentare all’estero, con esportazioni che superano per la prima volta i 40 miliardi di euro nei primi nove mesi del 2017, pari a una crescita del 7%.

  • A chi piacciono i nostri prodotti a tavola

Quasi i due terzi delle esportazioni agroalimentari – sottolinea Coldiretti – interessano i Paesi dell’Unione Europea e gli Stati Uniti sono di gran lunga il principale mercato dell’italian food fuori dai confini dall’Unione, oltre che il terzo in termini generali dopo Germania e Francia e prima della Gran Bretagna. In Germania le esportazioni alimentari sono rimaste praticamente stabili, in Francia si è verificato un balzo dell’8,2%, mentre in Gran Bretagna si è registrato un +2,5% e negli Stati Uniti la crescita è del 6,8%. Un boom del 18,4% si registra in Cina, dove ci sono ancora grandi opportunità di crescita per il Made in Italy a tavola, e in Russia con un +31,3% ed esportazioni fortemente limitate dall’embargo che ha colpito una lista di prodotti provenienti da tutta l’Unione Europea, tra cui frutta, verdura, formaggi, carne, salumi e pesce.

Pecorino Toscano DOP e vino formaggi e vini abbinamenti

  • Dal vino ai formaggi: chi sono i protagonisti sulle tavole di tutto il mondo

Il Made in Italy agroalimentare che sta conquistando maggiori palati è quello dei prodotti legati alla dieta mediterranea, a partire da vino e ortofrutta, ma anche i formaggi sono molto graditi sulle tavole di tutto il mondo. Secondo gli stessi dati, mai così tanto formaggio italiano è stato consumato all’estero come nel 2017, dove si sono superati i 400 milioni di chili. A farsi notare è anche l’incremento significativo della Francia, noto per essere il Paese più nazionalista del mondo e produttore di formaggi altrettanto noti, dove le esportazioni dei nostri prodotti caseari sono praticamente raddoppiate.

  • Un export trainante, anche per il Pecorino Toscano DOP

I dati di Coldiretti sono in linea con il trend positivo sul fronte dell’export registrato dal Pecorino Toscano DOP, che si consolida sui mercati esteri, in Europa e negli altri continenti. Fra questi spiccano gli Stati Uniti, seguiti da Australia, Oceania e Asia, con valori più marginali ma sempre positivi.

Mangiare bene sognando l’Italia

Eccellenza, qualità e certificazione, senza rinunciare al gusto, si confermano protagonisti assoluti sulle tavole di tutto il mondo e il nostro ampio e variegato panorama agroalimentare è pronto a soddisfare tutti i gusti e le esigenze. Per approfondire altri dati, visitate anche il sito di Coldiretti

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.