A scuola con la DOP: continua il ‘baby tour’ nella produzione di Pecorino Toscano DOP

Il Pecorino Toscano DOP torna tra i banchi di scuola con le nuove tappe di ‘A scuola con la DOP’, il progetto promosso da Legambiente con la collaborazione del Consorzio Tutela Pecorino Toscano DOP

Il progetto ‘A scuola con la DOP’ inaugura la nuova stagione e riparte con le nuove tappe dedicate ai più piccoli alla scoperta dei luoghi di produzione del Pecorino Toscano DOP. L’iniziativa, nata nel XXX e promossa da Legambiente con la collaborazione del Consorzio Tutela Pecorino Toscano DOP, ha come protagonisti gli alunni delle scuole primarie e secondarie della provincia di Grosseto, che per un’intera giornata potranno visitare i Caseifici della maremma e conoscere, sotto la guida di educatori e professori, tutto ciò che riguarda il mondo della DOP, i segreti per una sana alimentazione e le procedure di produzione del formaggio, attraverso un percorso didattico che dalla classe passa al caseificio.

  • Tour al Caseificio Follonica

I protagonisti della tappa di venerdì 26 gennaio sono stati i bambini della IA e IB della scuola primaria di Grosseto, con il tour guidato all’interno Caseificio di Follonica per assistere in diretta alla produzione del Pecorino Toscano DOP: dalla prima fase di arrivo e preparazione del latte fino alla salatura. Dopo le lezioni in classe, in cui hanno toccato e annusato le forme di formaggio per scoprirne le caratteristiche e le qualità, agli studenti è stato offerto un assaggio goloso al termine della visita, dove hanno degustato il Pecorino Toscano DOP fresco e stagionato.

Tutte le 25 classi che hanno aderito al progetto “A scuola con la DOP” parteciperanno alle visite nei caseifici: Caseificio Follonica, Caseificio Maremma, Caseificio Alival di Castel del Piano e Caseificio Busti di Fauglia (Pisa).

Per conoscere il progetto e seguire i prossimi appuntamenti visita il sito del Pecorino Toscano DOP 

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.