Nuovi spazi e obiettivi per il Caseificio Matteassi

Il Caseificio Matteassi Onelio, con sede a Foiano della Chiana e membro del Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP, amplia i suoi spazi e si prepara a sbarcare su nuovi mercati…

Sabato 29 giugno, alle ore 18, ci sarà il taglio del nastro del nuovo stabilimento e del nuovo punto vendita, che si estendono su circa 3.500 mq complessivi raddoppiando la superficie precedente.

L’intervento darà un nuovo volto al Caseificio Matteassi, nato nel 1965, che si presenterà con spazi più ampi e moderni per la lavorazione, la stagionatura e il confezionamento, puntando a rispondere alle esigenze del mercato in continua evoluzione e a raggiungere nuove certificazioni di qualità per i prodotti.

L’intervento di riqualificazione viene salutato positivamente anche dal Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP, con le parole del direttore Andrea Righini. “L’ampliamento degli spazi del Caseificio Matteassi consolidano un investimento di energie e di risorse che, negli ultimi anni, ha portato questa azienda a potenziare e migliorare la sua produzione, con un’attenzione particolare per il Pecorino Toscano DOP. Come ogni realtà del nostro Consorzio, inoltre, anche il Caseificio Matteassi consolida la cura del consumatore e la risposta alle sue richieste, sempre più diversificate e attente alla qualità e al valore aggiunto del marchio DOP”.

Il Caseificio Matteassi

A gestione familiare da tre generazioni, il Caseificio Matteassi è diventato negli anni una realtà aziendale consolidata nel territorio della Valdichiana e seleziona il latte dai migliori allevamenti della vallata per trasformarlo in Pecorino Toscano DOP e in altri formaggi di latte di pecora, di mucca, di capra e misti. Uno dei suoi punti di forza è sempre stato il valore della lavorazione artigiana, preservando e recuperando i vecchi metodi di lavorazione, stagionatura e affinatura del pecorino e riscoprendo tradizioni e sapori legati alla Valdichiana e alla sua memoria storica. Per saperne di più, www.caseificiomatteassi.com.

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.