Il mercato dei formaggi in crescita con le DOP e l’export

pecorino toscano dop

Il mercato dei formaggi cresce e le richieste di export sono in aumento. Merito di tanti prodotti di qualità, come il Pecorino Toscano DOP, che sembrano vivere un anno davvero positivo

Buone notizie dal mercato dei formaggi, che sembra crescere a piccoli passi. Lo confermano i dati di Feder Distribuzione, che registrano, già nel primo semestre del 2017, un aumento, in volume, di circa lo 0,3% e, in valore, di circa lo 0,6%, con un fatturato totale di oltre 1 miliardo di euro.

  • Pollice in alto per DOP e stagionati

La crescita è trainata dai prodotti DOP e, in particolare, dai formaggi stagionati a pasta dura. Il 2017 sembra essere un anno positivo anche rispetto ai due anni precedenti: nel 2016 la produzione dei 59 formaggi Dop italiani ha superato le 524 mila tonnellate, con un aumento del 4% rispetto al 2015.

  • Sorride anche il Pecorino Toscano DOP

In questo scenario, il Pecorino Toscano DOP è ben saldo sul mercato e si conferma tra i primi posti insieme a Grana Padano, Parmigiano Reggiano, Gorgonzola, Mozzarella di Bufala Campana e Pecorino Romano. I dati sono stati presentati a Caserta alla riunione di AFIDOP, l’associazione dei Formaggi Italiani Dop e Igp, in cui è emerso anche che un quarto delle vendite dei formaggi DOP italiani è destinato al mercato estero e lo scorso anno ha fatto registrare un aumento dei ricavi pari al +3%, tradotto in un miliardo di euro in più rispetto al 2015.

  • In estate meglio i formaggi freschi

In estate non c’è niente di meglio di un piatto semplice e leggero. Sul consumo dei formaggi freschi, ha inciso positivamente l’impatto delle alte temperature degli ultimi mesi, che hanno sostenuto il comparto portando un beneficio del 4% in volume negli ultimi 3 mesi contro un +1% del totale annuo. Il comparto dei formaggi freschi a peso imposto, inoltre, mostra una lieve crescita a volume nell’ultimo anno, pari al +0,9%, confermandosi un comparto sostanzialmente stazionario per i prodotti a peso imposto.

pecorino toscano dop

  • La DOP diversifica il mercato e risponde alle esigenze dei consumatori

Per contrastare la crisi che ha caratterizzato i consumi interni negli ultimi anni, alcuni produttori hanno fatto della propria capacità di innovazione un valore strategico e hanno puntato a sviluppare prodotti capaci di rispondere alle diverse esigenze dei clienti, sempre più attenti a uno stile di vita sano, con attenzione per intolleranze e abitudini alimentari e nutrizionali di tutte le fasce di età. Il Pecorino Toscano DOP è uno di questi e grazie al lavoro del Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP, che ha portato in alto la qualità del prodotto, questo formaggio piace sempre di più agli italiani e conquista in maniera crescente anche i palati esteri.

Un export trainato anche dai formaggi

In sintesi, se una delle eccellenze italiane riconosciute a livello mondiale è il food, lo si deve anche ai nostri formaggi. Uno studio di Agrifood Monitor indica, infatti, che negli ultimi 10 anni il volume delle esportazioni di tutte nostre specialità lattiero-casearie è quasi raddoppiato: +92% nel periodo 2006-2016. Grazie ai suoi prodotti l’Italia si piazza fra i primi dieci esportatori mondiali del settore, tra i Paesi che detengono il 72% di un mercato da 24 miliardi di euro all’anno. Per approfondire altri dati, visitate anche il sito di Coldiretti

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.