Costolette di cinghiale in crema di Pecorino Toscano DOP

pecorino toscano

Il cinghiale è da sempre uno dei piatti legati alla tradizione gastronomica toscana e grazie al gusto e alla versatilità della sua carne, trova spazio in numerose ricette, quasi tutte nate nel territorio maremmano. Scoprite di più insieme a noi, con gusto e qualità

A rendere particolare la carne del cinghiale è la sua consistenza e il suo sapore intenso, legati alla crescita selvatica degli animali rispetto ai suini allevati in altro modo.

Con la sua carne piuttosto fibrosa, il cinghiale è adatto per essere protagonista di numerose portate: dai primi ai secondi piatti, come condimento per tutti i tipi di pasta, stufato, in umido o fritto. Al contrario di quanto si pensa, inoltre, la carne di cinghiale non è grassa, ma ricca di proteine e, quindi, particolarmente indicata per tutti, bambini compresi. Il repertorio di ricette dedicate al cinghiale nella cucina toscana è ampio e sfizioso e, di solito, prevede sempre una preparazione che precede la cottura, al fine di marinare la carne e ridurre l’intensità dell’odore selvatico che caratterizza la carne utilizzando anche vino rosso e spezie.

La ricetta che proponiamo unisce il sapore selvatico e naturale della carne di cinghiale a quello delicato e particolare del Pecorino Toscano DOP, portando in tavola due prodotti di punta della gastronomia e delle tradizioni culinarie toscane. A differenza delle ricette più tradizionali, questa prevede soltanto l’uso delle costolette del cinghiale e non include il lungo processo della marinatura. Un’idea gustosa e non particolarmente difficile, adatta anche per cuochi e cuoche che hanno poco tempo a disposizione e vogliono stupire i propri ospiti con un piatto prelibato e originale a base di cacciagione.

Vuoi scoprire come preparare questa gustosa ricetta?

Con il gusto unico del pecorino Toscano DOP, unito a quello pungente della carne di cinghiale, la tua tavola avrà tutto un altro sapore. Per conoscere gli ingredienti e per la preparazione del tuo piatto, clicca qui

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.