Pecorino Toscano DOP fresco: scoprite come riconoscerlo

Un sapore delicato, gentile con un profumo inconfondibile. Lo possiamo descrivere così il Pecorino Toscano DOP fresco, a pasta tenera, prodotto esclusivamente con latte di pecora proveniente da pascoli della Toscana come stabilito dal Disciplinare di produzione. E’ un formaggio morbido, che profuma ancora di latte, molto adatto a un pubblico giovane e a chi ama i sapori delicati. Buono come formaggio da tavola, trova infinite possibilità di essere degustato come antipasto, accompagnato da miele, marmellate e frutta caramellata o all’interno di sfiziose insalate con l’aggiunta di olio extravergine d’oliva.

Come si distingue e cosa rende unico il Pecorino Toscano Fresco?
• La stagionatura ‘corta’
Il Pecorino Toscano DOP “fresco” a pasta tenera, ha un periodo di maturazione che va da un minimo di 20 giorni a un massimo di 60 giorni.

• La crosta sottile e la pasta morbida
Il Pecorino Toscano Fresco ha una crosta sottile, uniforme, liscia, morbida e di colore gialla, mentre la pasta morbida, di colore bianco/giallo chiaro si presenta con qualche occhiatura irregolare e ben distribuita.

• Il profumo di burro
L’odore del Fresco è delicato e il profumo ricorda l’aroma del burro e del fieno. Il sapore è dolce ed estremamente pulito.

• Il marchio DOP
Ogni forma di Pecorino Toscano presenta il marchio del Consorzio di tutela sullo scalzo che ne indica la Denominazione di Origine Protetta, eseguito a inchiostro.

Per approfondire, goo.gl/fBwSdV

FacebookTwitterShare
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.