Non solo cacio. Tre passi nel brivido aspettando Halloween

Halloween 3_unsplash: Photo by rawpixel on Unsplash

Una guida essenziale per ritagliarsi qualche attimo di paura. Halloween si avvicina e noi vi proponiamo tre libri, tre film e tre itinerari per entrare nello spirito della festa.

Si avvicina la Festa di Halloween e non avete ancora deciso cosa fare? Volete calarvi nell’atmosfera da brivido ma le idee scarseggiano? Non c’è problema, ci pensiamo noi a darvi una mano con qualche proposta per entrare al meglio nel clima “da dolcetto o scherzetto”.

  • Alle radici di una festa antichissima

A differenza di quello che molti pensano, Halloween non è una ricorrenza “ultra commerciale” nata solo in nome del business a stelle e strisce. È anche questo, certo, basti pensare che, come volumi di affari, la festa delle zucche, negli USA, è seconda solo al Natale. Halloween, però, ha origini antichissime che affondano le radici nella storia celtica, prima dell’avvento del cristianesimo. Secondo questa antica popolazione, infatti, il 31 ottobre era la notte in cui la separazione tra aldiquà e aldilà veniva meno consentendo ai morti di ritornare nel mondo dei vivi. Maschere e travestimenti ‘mostruosi’ assumevano, ed assumono, il significato di dialogo e di difesa con queste presenze giunte dall’oltretomba. Chiusa questa breve parentesi storica e antropologica, rituffiamoci nel presente con le nostre tre proposte per calarsi adeguatamente in questa atmosfera di mistero.

Halloween 1_unsplash: Photo by David Menidrey on Unsplash

  • A caccia di fantasmi in Toscana

Ipotizziamo che abbiate un po’ di tempo per spostarvi da casa. La nostra proposta è una gita fuori porta, non per andare a far funghi o a raccogliere castagne, ma per avventurarvi a caccia di castagne. Il primo itinerario che vi suggeriamo ha come meta Siena. Nel cuore della città, vicino a Porta Tufi, c’è un bellissimo Orto Botanico visitabile durante tutto l’anno. La leggenda vuole che questo piccolo paradiso incastonato a due passi da Piazza del Campo sia abitato dal fantasma di Giomo, un frate camaldolese morto dopo una vita non proprio improntata alla santità. E si dice che la sua anima tormentata continui a vagare, ma soprattutto a farsi sentire tra alberi e fiori, attraverso colpi improvvisi, rumori e urla inquietanti.

Da Siena ci spostiamo a Firenze, nel centro del centro della città, arrivando fino a Palazzo Vecchio, sede del Comune della città gigliata. Tra le stanze meravigliose del Palazzo, infatti, si aggirerebbe lo spettro di Baldaccio d’Anghiari, condottiere dell’esercito fiorentino nato nei primi anni del Quattrocento. Baldaccio fu vittima di una congiura e ucciso e la sua anima inquieta vaga ancora tra le sale del Palazzo di Piazza della Signoria.

La terza tappa del nostro itinerario “da paura” ci porta in Maremma, nel padule Castiglione della Pescaia, dove sorge la Casa Rossa, una costruzione realizzata da Leonardo Ximenes nel 1768 e che avrebbe dovuto regolare il flusso e il deflusso tra le acque del mare e quelle dell’antico lago che un tempo sorgeva in quell’area. Fallita la sua funzione iniziale, fu abbandonata, divenne rifugio di sbandati e senza tetto, per poi ospitare, secondo la leggenda, spiriti, presenze e addirittura una misteriosa strega.

Halloween 2_unsplash: Photo by Alex Geerts on Unsplash

  • Accendete la tv e tappatevi gli occhi

Se non avete tempo o modo di raggiungere le località che vi abbiamo suggerito, niente paura. Anche il divano di casa vostra può essere un’ottima base di partenza verso viaggi da brivido. Purché davanti a voi abbiate uno schermo sul quale guardare qualche bel film ‘a tema’. Ve ne suggeriamo tre: il primo, del 1968, è targato Roman Polanski e si intitola “Rosemary’s baby, Nastro rosso a New York”. Un capolavoro del brivido ambientato nella Grande Mela, tra rapporti di coppia, case possedute e vicini di casa dediti al culto di Satana. A proposito del principe degli inferi un altro classico del grande schermo che vi suggeriamo è proprio “Carrie – Lo sguardo di Satana”, tratto dal romanzo del Carrie di Stephen King. Noi vi consigliamo la prima versione, del 1976, firmata Brian De Palma, ma, in alternativa, c’è anche il remake del 2013 diretto da Kimberly Peirce. L’ultimo suggerimento cinematografico è “Nightmare Before Christmas”, cartone animato del 1993 ideato e prodotto da Tim Burton. Un capolavoro, per grandi e piccini, che ci proietta già in clima natalizio.

  • Letture da brividi

Se neanche il cinema rientra tra i vostri piani, ma preferite sprofondare nel vostro letto e dedicarvi ad un po’ di sana lettura ecco tre titoli che non vi deluderanno. Se cercate la paura vera, il libro che fa per voi è “Pet Semetery”, capolavoro del “Re” Stephen King uscito nel 1983 di cui, tra l’altro sta per uscire una nuova versione cinematografica, dopo quella del 1989, intitolato Cimitero vivente diretto da Mary Lambert. Se i cimiteri degli animali non vi interessano ecco due classici per andare sul sicuro: il primo è “L’albero di Halloween”, piccolo grande capolavoro nato dal genio di Ray Bradbury che vi immergerà davvero nel pieno clima autunnale della festa. Infine, il classico dei classici “Obscura” di Edgar Allan Poe, che raccoglie tutti i racconti dell’incubo del sommo scrittore americano.

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.