TURISMO DOP – Le esperienze del turismo enogastronomico DOP e IGP

FacebookTwitterPinterestShare

18/06/2022 – h 12.30, Lucinasco – IM (Piazza Castello): Nel penultimo weekend di giugno torna “Oliveti Aperti“, la seconda edizione dell’iniziativa dedicata alla valorizzazione dell’Olio Extra Vergine di oliva Riviera Ligure DOP e del turismo esperienziale legato al suo territorio. Le aziende produttrici del Consorzio di Tutela dell’Olio DOP Riviera Ligure aprono, dunque, le loro suggestive location al pubblico.

Nell’ambito di questa iniziativa, si svolgeranno anche eventi che celebrano la qualità dell’agroalimentare italiano. Ne è un esempio la tavola rotonda “TURISMO DOP – Le esperienze del turismo enogastronomico DOP e IGP”, organizzata dal Consorzio di Tutela dell’Olio DOP Riviera Ligure, con il supporto della Regione Liguria, di Fondazione Qualivita e di Origin Italia.

L’obiettivo è fare il punto sullo sviluppo del turismo enogastronomico in Italia, in particolare quello legato al mondo dei prodotti DOP e IGP e ai Consorzi di tutela che negli ultimi anni si sono resi protagonisti attraverso progetti ed eventi dedicati, diventando dei veri punti di riferimento di un nuovo modo di promuovere i territori.

L’evento, riservata ai giornalisti, agli operatori del settore e alle istituzioni, si svolgerà nella cornice del Borgo di Lucinasco, simbolo della cultura olivicola ligure che, in occasione di “Oliveti Aperti”, ha organizzato numerose attività di accoglienza per permettere a tutti di poter vivere il turismo esperienziale dell’olio. Carlo Santarelli, Presidente del Consorzio Tutela Pecorino Toscano DOP, è stato invitato per parlare della recente esperienza di Caseifici Aperti.

“Siamo molto soddisfatti per i numerosi visitatori di Caseifici Aperti: è solo la seconda edizione e, dopo due anni di pandemia, circa 500 persone, ripartite fra i vari caseifici, hanno dimostrato il loro interesse verso il Pecorino Toscano DOP e i segreti dell’arte casearia prendendo parte all’iniziativa. Per noi, valorizzare il Pecorino Toscano significa anche aprire le porte dei caseifici e far conoscere a tutti la filiera di questo formaggio unico” commenta il nostro Presidente, Carlo Santarelli.