La Fondazione Qualivita ha presentato i risultati della ricerca sulla presenenza web di DOP IGP

Nel mare magnum di internet le DOP IGP navigano con il vento in poppa. A dirlo è la Fondazione Qualivita che, nei giorni scorsi ha presentato WEB DOP, la prima ricerca sulla diffusione e reputazione delle DOP e IGP

Secondo lo studio le produzioni agroalimentari e vitivinicole italiane e certificate sono molto presenti sulla rete con una produzione di oltre 6500 contenuti al giorni veicolati su blog, forum, siti di notizie, social network. Oltre metà delle conversazioni, il 55 per cento, si svolgono all’estero con gli Stati Uniti, 26 per cento, a fare da traino. Gli utenti unici ingaggiati ogni giorno sono più di 100mila.

Il progetto della Fondazione Qualivita
“Lo studio – si legge nel comunicato stampa di Qualivita – è frutto di un progetto durato nove mesi, durante i quali la sono stati indagati sia la capacità dei prodotti DOP IGP italiani di generare conversazioni online, sia l’insieme delle azioni web e di digital marketing attuate dai Consorzi di tutela. Risultato finale del progetto è il primo report di analisi sulla presenza e la reputazione delle IG italiane sul web, con un focus sull’attività digitale dei Consorzi. Obiettivo a lungo termine supportare le azioni del sistema a produzione certificata con dati e informazioni in grado di favorire strategie di promozione e tutela nel mondo web”. L’attività ha previsto l’analisi aggiornata dei siti internet e dei profili social italiani e stranieri per tutti gli 822 prodotti Food e Wine DOP e IGP; questo ha permesso di offrire un quadro aggiornato (gennaio 2019) sui canali digitali “Official IG”.

Due sezioni per capire come cambia il rapporto con il mondo del web
Lo studio è diviso in due parti: La prima sezione fornisce dati e informazioni sui canali web ufficiali delle DOP IGP italiane, le evoluzioni degli ultimi anni e le case history di successo, gli investimenti digitali dei Consorzi e le prospettive per lo sviluppo del sistema sul web. La seconda sezione del report è il risultato dell’analisi dei contenuti di blog, forum, siti di notizie, portali tematici e numerose piattaforme social network in tutto il mondo per valutare la presenza e reputazione delle DOP IGP italiane sul web.

Una presenza di quantità…
Dalla prima parte del report “emerge soprattutto il boom social DOP IGP degli ultimi due anni, con un +63% delle IG italiane con almeno un account ufficiale (436 prodotti nel 2019 contro 268 di due anni fa) e con l’88% dei Consorzi che ha investito risorse sui social media, l’86% sul sito web e il 63% in digital marketing”.

…e di qualità
La presenza delle DOP e IGP non è rilevante solo da un punto di vista quantitativo, ma anche qualitativo. “Le conversazioni digitali legate ai prodotti DOP IGP mostrano un lessico molto ricco e complesso che accanto ai “temi tipici” delle IG come qualità, tradizione, territorio, fa emergere termini come turismo, cultura, sostenibilità, ambiente, salute che sottolineano come cibo e vino made in Italy non rappresentano solo beni di consumo, ma sono veicolo di un valore più ampio che sostiene la crescita del Paese e l’affermarsi della sua reputazione nel mondo. 51 milioni di utenti raggiunti in 9 mesi, con 1,8 milioni di menzioni riferite alle principali IG italiane veicolate 968mila autori sul web. All’estero più della metà dei contenuti (55%), mentre in termine di sentiment i risultati positivi sono è quindici volte più alti dei negativi (46% contro il 3% delle menzioni IG)”.

Gli strumenti più utilizzati
Facebook si conferma canale “mainstream”, ma c’è un vero e proprio boom di Instagram che si impone come social privilegiato per le conversazioni sul tema Food&Wine. Un prossimo futuro sempre più social per i Consorzi IG, che però intendono investire anche sui siti web (68%) e su azioni di marketing (58%).

Per approfondire:
Leggi il comunicato stampa di WEB DOP

Vai al progetto WEB DOP : Monitoraggio e analisi delle IG italiane sul web

Ph Marvin Meyer on Unsplash, Alex Holyoake on Unsplash

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche