Il Caseificio Seggiano e la Formaggeria Toscana entrano nel Consorzio

Cresce la famiglia del Consorzio Tutela Pecorino Toscano DOP, l’ente che da oltre trenta anni garantisce che solo il pecorino che rispetta il disciplinare di produzione sia chiamato, riconosciuto e venduto come Pecorino Toscano DOP, tramandandone la tradizione e rafforzandone l’identità a livello nazionale e internazionale.

Gli ultimi due arrivati sono il “Caseificio Seggiano”, che ha sede nell’omonimo paese in provincia di Grosseto va ad arricchire il numero di produttori e la “Formaggeria Toscana”, azienda situata a Ponsacco, in provincia di Pisa, specializzata nella stagionatura.

Con questi nuovi ingressi i consorziati sul territorio di produzione si articolano in 17 caseifici, 2 stagionatori, un confezionatore e circa 900 allevatori dei quali 200 associati al Consorzio di tutela.

“Avere nuovi consorziati e avviare nuove collaborazioni – sottolinea Andrea Righini, direttore del Consorzio – è positivo. Una presenza sempre più capillare nel territorio, infatti, è sintomo di radicamento e rafforza il nostro obiettivo di diffusione e crescita del Pecorino Toscano DOP. Al Caseificio Seggiano e alla Formaggeria Toscana va il benvenuto e il mio augurio di buon lavoro”.

Spero presto di allargare anche la famiglia degli allevatori. Ad oggi sono solo 200 associati al Consorzio rispetto ai circa 900 certificati dall’organismo di controllo

FacebookTwitterShare

Ti potrebbero interessare anche